brand

Come migliorare la web reputation dell’azienda

Per un’azienda, la reputazione online è uno dei beni più importanti per l’azienda così come per un libero professionista, nel momento in cui si decide di essere presente su internet non è possibile ignorare tutto ciò che permette al pubblico di raggiungerti e di acquisire informazioni sul tuo conto.

I social network come Google, Facebook e Instagram sono fonti importantissime di informazioni, per cui diventa fondamentale mostrare al meglio le proprie carte per fare una buona impressione.

reputazione web

La web reputation va curata nei minimi particolari, la prima impressione è quella che conta, bisogna lavorare su ogni dettaglio, monitorarla e migliorarla con una buona attività di controllo, gestione delle interazioni e creazione dei contenuti.

Cos’è la web reputation

Prima di capire come migliorare la reputazione web, spieghiamo cosa intendiamo quando parliamo di web reputation: ci si riferisce a tutto ciò che permette all’azienda o al singolo professionista di costruire l’opinione che i clienti, lead, collaboratori, colleghi, influencer e competitor hanno della stessa.

È necessario lavorare sulla brand reputation, questa oltre a dare un aspetto più autorevole all’azienda, permette anche di avere un maggiore potere contrattuale in fase di trattiva con un cliente.

Come migliorare la reputazione

La prima cosa da fare è ottimizzare quello che le persone pensano del lavoro dell’azienda e della presenza su internet; il primo passaggio riguarda la necessità di esserci al meglio, non è sufficiente aprire una pagina Facebook o un account Instagramper avere una marcia in più, ecco come conquistare più spazio e visibilità sul web.

Registrare un nome dominio proprietario

Per migliorare la reputazione online bisogna scegliere accuratamente il dominio, può sembrare ovvio ma molte persone non ci pensano o commettono dei grossi errori. L’acquisto di un dominio rappresentativo è importante, sia per il libero professionista che per l’impresa.

L’impresa lavora con il nome del brand,per cui oltre al nome è importante scegliere anche una buona estensione, il dominio di primo livello può essere nazionale come .it e .com o generico.

Tenere in conto anche la registrazione delle altre estensioni principali per evitare che i competitor prendano spunto dal brandper creare altri siti web che potrebbero dare dei fastidi con progetti alternativi.

Realizzare buoni contenuti e pubblicarli con frequenza

Dopo aver realizzato il dominio, bisogna iniziare a studiare una buona strategia di content marketing, quando aprite il sito web per la vostra attività, dovete pensare anche un blog aziendale, una soluzione imprescindibile per unire la qualità dei post con i vantaggi dell’inbound marketing.

Per attirare i nuovi clienti bisogna lavorare molto sul content marketing, creare contenuti di qualità e intercettare il pubblico del proprio target di interesse, tutto questo permette di migliorare la reputazione online.

Creare una linea coerente con tutti i canali di comunicazione

L’autorevolezza non è data solo dai contenuti di qualità ma anche dal modo di esprimerli e farsi riconoscere: brand, naming, payoff, colori, font e grafiche, tutto deve essere coerente con il brand e uguale su tutte le piattaforme utilizzate, sul sito, sui social network e anche via e-mail.

Sfruttare i social per veicolare la buona reputazione a nuove persone

È un punto fondamentale per migliorare la web reputation online, bisogna lasciar parlare coloro che hanno una buona opinione dell’azienda o del proprio lavoro, in questo caso si parla di recensioni.

È utile avere una pagina sul sito o una sezione della homepage dedicata all’opinione di chi ha già avuto modo di provare i prodotti e i servizi offerti.

Si possono sfruttare i social network, come i tweet e i post su Facebook lasciati dai clienti già soddisfatti, alcune attività possono utilizzare gli strumenti rilasciati da piattaforme come Tripadvisor, Yelp, Trustpilotper integrare dei riquadri nel proprio sito web che mostrano le recensioni ricevute.

Bisogna dimostrare che ci si può fidare dell’azienda se si vuole convincere nuovo pubblico a diventare dei nuovi potenziali clienti.

Monitorare la web reputation

Poter monitorare la web reputation è molto importante, bisogna avere dei KPI chiari per individuare gli indicatori di performance, in questo modo si possono gestire le operazioni e ottenere miglioramenti costanti nel tempo.

Ci sono alcuni tool indispensabili per monitorare la reputazione web di un’azienda o di un libero professionista, tra i più importanti troviamo:

  • Hootsuite o Tweetdeck: servono a trovare le menzioni su Twitter.
  • Mention, per scoprire chi menziona il brand sui social
  • Google Alert, utile per trovare nuove citazioni sui siti
  • Talkwalker, tool per analizzare i dati sui social network
  • Seozoom o Semrush per il tracciamento delle ricerche che menzionano il brand.

Con questi tool è possibile ottenere tutte le informazioni necessarie per poter intervenire sui commenti e le recensioni e ringraziare chi ne lascia di positive.

Conclusioni

La reputazione web è fondamentale per il successo di un’azienda o per il lavoro di un libero professionista, bisogna curare ogni aspetto che può influenzare l’immagine che gli altri hanno del brand.

Curare l’immagine del brand e crearsi un’identità è alla base di una buona strategia di web marketing, se si vogliono raggiungere nuovi clienti bisogna lavorare costantemente sui contenuti e su ciò che si vuole offrire, si deve fare la differenza rispetto ai competitor.

Questa differenza, oltre che nell’immagine, bisogna farla anche nel lavoro svolto ogni giorno, offrire ai clienti prodotti e servizi soddisfacenti e il massimo della qualità e della professionalità, tutto ciò li spingerà a parlare bene del brand sia sul web che al di fuori.

 Leggi anche: Le vanity metrics sono importanti perché danno una percezione migliore di un brand. Come usarle con successo.

Le vanity metrics sono importanti perché danno una percezione migliore di un brand. Come usarle con successo.

Se ne sente parlare spesso eppure non tutti hanno le idee chiare sulle vanity metrics e sulla loro utilità, in questo articolo cercheremo di fare un po' di chiarezza, spiegando perché sono importanti per chi ha un brande come usarle nel modo giusto per ottenere dei riscontri positivi e avere successo.

Le vanity metrics non sono altro che visualizzazioni, sessioni, visite al sito, like, commenti, condivisioni, retweet che si spera di ottenere quando si condividere un contenuto sui canali digitali, sono metriche che servono a misurare il grado di interesse degli utenti e capire quali sono i contenuti più apprezzati.

Perché vengono chiamate “metriche della vanità?” Perché queste metriche non sono l’unico strumento disponibile per misurare le performance dei contenuti condivisi in una strategia social, anzi, in alcuni casi rappresentano un indicatore inutile in termini pratici ma utile a soddisfare l’ego digitale e migliorare la percezione che gli altri hanno di quest’ultimo.

Gli esperti del social media marketing sono molto discordanti sulla vera utilità delle vanity metrics, c’è chi pensa che non servano a niente, altri le reputano importanti, qual è la verità? Tutto dipende da come vengono interpretate ed utilizzare nell’ambito delle analisi e dal peso che gli viene attribuito.

PERCHE’ LE VANITY METRICS SONO IMPORTANTI

Se non si hanno follower non si può avere audience, senza engagement l’algoritmo dei social media tende a rendere più difficile anche solo mostrare i contenuti nel feed dei contatti, di conseguenza, avere metriche su follower ed engagement sono la base da cui partire per migliorare la presenza sui social media.

Quando un utente segue il brand, è consapevole che sta gli sta dando la possibilità di comparire sul feed, allo stesso modo, se condivide un post, vuol dire che lo ha letto e che per qualche motivo vuole mostrarlo agli altri.

Le vanity metrics indicano che il brand si sta collegando con singoli utenti su una piazza pubblica, un’opportunità offerta solo dai social media.

Se si è ancora in fase di start-up dell’attività e si vuole far accrescere la Brand Awareness, le vanity metrics sono un contributo importante per farsi un’idea della direzione da seguire per avere successo.

Inoltre, analizzando attentamente queste metriche, sarà possibile comparare le performance dei contenuti condivisi, facendosi un’idea di ciò che può interessare davvero, da questa base di osservazioni, si potrà decidere quale tipo di strategia intraprendere per una buona riuscita.

È importante avere un obiettivo finale da raggiungere, infatti, le metriche social perdono la loro utilità nel momento in cui non se ne ha uno, vedere un buon numero di follower, like e condivisioni fa sicuramente piacere, ma non necessariamente dicono quello che vuoi, bisogna sempre chiedersi: mi stanno portando un valore reale? In che modo contribuiscono alla mia fama sui social media?

Uno dei motivi più frequenti per cui le metriche social diventano vanity sta nel fatto che chi effettua le analisi delle performance spesso considera queste metriche in modo isolato o non le tiene in considerazione, rendendo il report più complesso. Bisogna, quindi, tenerle in considerazione insieme a tanti altri fattori.

COME USARE CON SUCCESSO LE VANITY METRICS

 Gli obiettivi di un’azienda possono essere svariati e non comprendere solo le vendite dirette, ma anche:

Conversion: i social contribuiscono alla generazione di lead di valore che possono essere contattate per costruire relazioni finalizzate alla vendita

Brand awareness: con i social il brand o un prodotto da lanciare hanno una percezione migliore rispetto ai competitor e generano un sentiment positivo che può tradursi in possibili vendite.

Customer Experience: tramite un buon servizio di Customer Service sui social, l’esperienza del cliente viene migliorata, un cliente soddisfatto del servizio di assistenza sarà più propenso a promuoverne il nome.

Per cui, a seconda degli obiettivi aziendali, si possono utilizzare le vanity metrics in modo utile e sensato e trasformarle in metriche ancora più utili.

1. CTR E BOUNCE RATE

Non bisogna contare solo i click ma monitorare anche il CTR che indica la percentuale di click ottenuta in base alle visualizzazioni, un dato ancora più significato in termini di ROI, se associati al bounce rate, ovvero, la frequenza di rimbalzo che è la percentuale di visitatori della pagina che lasciano il sito dopo aver visualizzato solo quella.

2. REFERRAL E PERCENTUALE TRAFFICO SOCIAL

È importante monitorare il traffico prodotto dai social, in questo modo si potranno fare confronti tra i social media e altri canali, come search e display in modo da poter calcolare il valore dell’azienda.

3. MENZIONI E SHARE OF VOICE

Le menzioni da sole hanno poca importanza ma calcolare lo share of voice, che indica la percentuale di menzioni del brand all’interno del settore di attività è un indicatore rilevante del proprio peso rispetto alla concorrenza.

4. COMMENTI, CONVERSATION RATE E CONDIVISIONI

Il conversation rate è la percentuale di commenti a un post sul numero di follower complessivo, fare questo calcolo può essere utile per capire il tasso di conversazione; importante è anche l’amplification rate che misura il tasso di condivisioni per post sul numero totale di follower.

5. TEMPI DI ATTESA ASSISTENZA CLIENTI

Il servizio clienti sui social è importante, per fare un calcolo preciso e capire la qualità del servizio offerto, bisogna tenere in considerazione il tempo della prima risposta ai messaggi, si avrà un’idea del tempo di attesa medio.

Tutti questi fattori sono importantissimi se si vogliono avere chiari tutti i dati utili a soddisfare gli obbiettivi della propria azienda o il brand, in questo contesto le vanity metrics sono in grado di contribuire a un maggiore successo.

LEGGI ANCHE:

Followers, trucchi e consigli per convertirli in vendite reali

 

Acquistare fan pagina Facebook Servizi di marketing e SEO professionale Aumenta le visualizzazione dei tuoi video e canali Youtube Realizzazione siti web Joomla professionali Acquista followers per il tuo profilo Instagram 
Rivendi servizi di marketing di alta qualità playspotify Servizi di social media marketing professionali Vendita Fan Facebook Italiani e Reali sviluppo siti web wordpress